Parte il processo partecipativo sul Contratto di Fiume Valle dell’Enza

Presentazione del Documento d’Intenti - Castello di Montechiarugolo 30 luglio 2021

Parte il processo partecipativo sul Contratto di Fiume Valle dell’Enza con la presentazione del Documento d’Intenti fatta sabato 30 luglio 2021 al castello di Montechiarugolo (PR).

Il Segretario Generale Meuccio Berselli ha presentato il Documento d’Intenti del costruendo Contratto di Fiume promosso dall’Autorità di Bacino Distrettuale del Fiume Po insieme alla Regione Emilia-Romagna.

L’istituto del Contratto di Fiume, così come definito in Italia dalla relativa Carta Nazionale (2010) e dalla Regione Emilia Romagna, intende unire all’interno di un patto i diversi attori del territorio - enti e autorità direttamente interessati alla gestione del fiume e del territorio, abitanti e portatori di interesse - richiamando ad una visione non settoriale, ma integrata, che percepisca il fiume come un bene comune.

Gli Amministratori di sponda reggiana e parmense erano presenti numerosi dal momento che l’ambito geografico oggetto del contratto di fiume riguarda tutto il corso del torrente Enza, dalla sorgente, in prossimità del crinale appenninico, alla confluenza nel Fiume Po, in Comune di Brescello.

L’incontro coordinato dal giornalista Andrea Gavazzoli si è aperto con i saluti del Sindaco di Montechiarugolo Daniele Friggeri e con la presentazione del Documento d’Intenti da parte di Meuccio Berselli.

Sono seguiti gli interventi istituzionali di Monica Guida (Servizio difesa del suolo e della costa Regione E-R), Vittoria Montaletti (referente Contratti di Fiume Regione E-R), Mirella Vergnani (AIPO), Claudio Riani (Monchio delle Corti), Fabio Ruffini (Vetto), Nicola Cesari (Sorbolo-Mezzani), Gabriele Gemma (Brescello), Bruno Aleotti (Montecchio), Mara Gombi (Canossa) e Gianfranco Boraschi (Palanzano).

Successivamente sono intervenuti Matteo Catellani (Consorzio di Bonifica Emilia Centrale), Filippo Anelli (Coldiretti Parma), Carlo Bertani (Amiamolenza), Ivan Grisanti (FIPSAS Reggio Emilia), Renzo Valloni (Centro Etica Ambientale), Rolando Cervi (WWF Parma) e Francesca Mantelli (Consorzio della Bonifica Parmense).

Nel trarre le conclusioni il Segretario Generale ha sollecitato le istituzioni e i portatori di interesse a presentare osservazioni al Documento d’Intenti (scaricabile dal link sotto) entro metà settembre 2021.

 

Informazioni:       Segreteria Ufficio Contratti di fiume - contrattidifiume@adbpo.it

                      Via Garibaldi,75 - Parma, tel. 0521.2761

Contatti:            Contratto di Fiume Valle dell’Enza - urp@adbpo.it

 

Scarica pdf del Documento d’Intenti: Documentod'intentiCdFValledell'Enza.pdf
Parte il processo partecipativo sul Contratto di Fiume Valle dell’Enza
Centro Laudato si’ - inaugurazione 3 luglio 2021 - photo gallery
Impatto Covid-19 sugli SDGs (Sustainable Development Goals, cioè Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile)
22 aprile - Giornata della terra
Rifiuti - Comuni ricicloni 2018
Premiati Borgo Taro e Mezzani
Progetto Interreg Central Europe AWAIR
Progetto Life prepAIR
(Po Regions Engaged to Policies of AIR)